Home > Salute

Nausea: cause, rimedi e strategie per liberarsene

Un sintomo di malessere piuttosto comune è la nausea, ovvero la sensazione di fastidio e disgusto, localizzata a livello dello stomaco, che si avverte generalmente prima del vomito. La sua comparsa può essere la spia di problemi di salute, di una gravidanza o un meccanismo di difesa dell’organismo. Vediamo in dettaglio quali possono essere le cause e quali i rimedi.

Nausea: le cause

Moltissime patologie, anche gravi, hanno come sintomo la nausea, ma non bisogna farsi prendere dal panico. In generale, la comparsa di questo unico sintomo è legata a disturbi transitori. Solo se si presenta con grande frequenza è il caso di fare indagini più approfondite.

Nausea Apparato digerente

Generalmente la nausea può essere originata da disturbi dell’apparato gastro-intestinale come la gastrite, la gastroenterite, la malattia da reflusso gastroesofageo ed alcune patologie legate  fegato e intestino, come l’epatite, la cirrosi, la calcolosi alla cistifellea ed alcune malattie del pancreas.

Tuttavia, possono essere responsabili anche disturbi che non coinvolgono direttamente lo stomaco ed il suo apparato, come per esempio la labirintite o l’artrosi cervicale ed addirittura traumi cerebrali o varie forme tumorali.

Non bisogna sottovalutare anche cause di ordine psicologico ed emotivo, come stress e ansia,  ed alcune abitudini che possono scatenarne un attacco, come mangiare in fretta, deglutire aria, fare un pasto abbondante o addirittura un’indigestione, soprattutto di alimenti dolci.

Un caso a parte è rappresentato dalla  “cinetosi” o mal di movimento, che comprende il malessere scatenato dai mezzi di trasporto (mal di mare, mal d’auto ecc).

Non si tratta di una malattia in senso stretto, ma rappresenta quasi un meccanismo di difesa del corpo,  dovuto alla confusione tra il movimento percepito ed il movimento reale.
In pratica, il senso dell’equilibrio (localizzato nell’orecchio) e la vista possono indirizzare al cervello sensazioni discrepanti su quanto il corpo si stia effettivamente muovendo. In questo modo si scatena una reazione per cui il cervello stesso  conclude che uno dei due sensi si stia ingannando per l’ingestione di un veleno e quindi cerca di liberarsene scatenando appunto, nausea e vomito.

nausea gravidanza

Una causa non patologica può invece essere la gravidanza, a causa del brusco innalzamento di alcuni ormoni, ovvero la gonadotropina corionica o HCG, gli estrogeni ed il progesterone.

Infine, la nausea è un effetto collaterale di molti farmaci, come antidepressivi, alcuni antibiotici, anestetici, contraccettivi ed in particolare di quelli chemioterapici.

Nausea: rimedi

Naturalmente, per trovare il rimedio più efficace è necessario identificare ciò che scatena la nausea. Quindi, nel caso di patologie, occorre consultare il medico. Ma si possono attuare strategie e acquisire abitudini che ne limitino la comparsa.

Modificare il proprio stile di vita, eliminando se possibile le fonti di stress e di ansia può essere un primo passo, soprattutto se la nausea è di ordine psicologico.

nausea yoga

Inoltre, è bene prediligere pasti frequenti e poco abbondanti e cercare di bere lentamente e possibilmente non a stomaco vuoto. Bisogna evitare alimenti grassi, speziati o piccanti, bevande eccitanti, come il caffè, il digiuno, che provoca un calo della glicemia nel sangue che peggiora la nausea, e l’attività fisica intesa, preferendo alimenti secchi come biscotti secchi e pane integrale, riso, pasta, banane, patate, carote, legumi decorticati.

Naturalmente anche il metodo di cottura è fondamentale: vanno messi al bando i fritti e gli intingoli, meglio lessare, scottare in padella o cuocere al cartoccio in forno i propri pasti.
Lo zenzero  è considerato un vero toccasana contro la nausea e si può consumare sia crudo al momento di un attacco, sia sotto forma di tisana, sia come ingrediente nella preparazione dei cibi.

nausea zenzero

Un’attività fisica moderata (una passeggiata di mezz’ora al giorno, per esempio) favorisce la digestione e alleggerisce stress e tensioni.

Articoli interessanti

loading...
Top