Home > Salute

La dieta per chi soffre di gastrite

La gastrite è un’infiammazione della mucosa gastrica, cioè della parete dello stomaco. Essa può verificarsi sia per un breve che per un lungo periodo ed è caratterizzata principalmente da un forte dolore all’addome, ma ci sono anche altri sintomi come la nausea, il vomito, sensazione di bruciore e mancanza di appetito.

La gastrite può essere, inoltre, di due tipi cronica (più grave, causata dalla persistenza di fattori irritanti) e acuta(meno grave, che molte volte non lascia traccia).22

è causata principalmente da:

  • un’infezione batterica (il cosiddetto Helicobacter pylori che provoca la lacerazione della mucosa, causando molte volte una gastrite di tipo cronico)
  • abuso di analgesici e antiinfiammatori
  • abuso di alcool
  • stress
  • reazione immunitaria

Ovviamente uno stile di vita sano e evitare alcuni tipi di cibi può aiutare a migliorare la situazione di persone che oramai ci convivono. Ecco alcuni piccoli suggerimenti:

  1. Evitare cibi che possono aumentare l’acidità, irritare la mucosa gastrica e/o rilassare la valvola dell’esofago causando reflusso(arancia,limone, pompelmo, mirtillo rosso,patate, cipolla cruda,pomodoro,maccheroni al formaggio,spaghetti al sugo,gelato, frullato,fiocchi di latte, cibi fritti, alette di pollo,cioccolata ,biscotti al burro, caffè e thè).
  2. Tenere un diario alimentare su cui scrivere ciò che si mangia ogni giorno per individuare i cibi che ci causano più dolore all’addome.
  3. Preferire i cibi cucinati in maniera semplice, quindi al vapore,ai ferri, alla griglia, alla piastra, al forno, al cartoccio.
  4. Nelle fasi di dolore forte sarebbe preferibile dividere l’alimentazione in pasti piccoli e frequenti.
  5. Contare fino a 30 per ogni boccone:mangiando lentamente si previene  il reflusso gastrico.
  6. I cibi che dovrebbero essere a base della propria dieta sono: pasta, riso e cereali integrali, pane ben cotto, fette biscottate, frutta matura e verdura di stagione, carni magre e bianche, pesce fresco(preferibilmente bianco),finocchi, carote, zucchine e cavolo.
  7. è consigliabile bere circa 2 volte al giorno tisane che possano alleviare il dolore come quelle al finocchio, camomilla, malva e liquirizia. Una dopo cena.
  8. Bere almeno un litro e mezzo d’acqua al giorno sempre in piccole quantità e a piccoli sorsi.
  9. Non fumare! 
  10. Consumare i pasti ad orari stabiliti del giorno, in quanto saltare i pasti può essere nocivo.
  11. Non mangiare cibi troppo caldi o troppo salati(come gli insaccati).
  12. Mangiare la frutta preferibilmente come spuntino 2 volte al giorno, lontano dai pasti.
  13. Dopo il pasto evitare di stare seduti o sdraiati, preferire una bella passeggiata.
  14. Per quanto riguarda i condimenti bisogna preferire sempre la semplicità quindi non spezie piccanti, aglio e aceto sono irritanti per la mucosa dello stomaco; meglio un cucchiaio di olio extravergine di oliva crudo.
  15. La mattina si può bere il latte scremato, anche parzialmente, in quanto aiuta a neutralizzare l’acidità gastrica.
  16. Per ogni pasto scegliere una sola fonte di carboidrati e una sola di proteine.

ESEMPIO DI DIETA ANTI-GASTRITE

GIORNO 1

colazione: latte parzialmente scremato, fetta biscottata con marmellata.

spuntino:una banana

pranzo: patate bollite (500 g) con prezzemolo , tonno al naturale (80 g)  e rucola(100 g)

spuntino: ananas(250 g)

cena:formaggio spalmabile( 200 g ), finocchi (200 g)

Articoli interessanti

loading...
Top