Home > Alimentazione

Ecco i cibi dannosi per il fegato

Il fegato è un organo vitale che interviene in varie funzioni del corpo umano, dal corretto funzionamento del sistema digestivo all’eliminazione delle tossine, dalla pulizia del sangue alla trasformazione degli alimenti in energia. Il modo migliore per prendersene cura è facendo attenzione alla dieta, cosi da prevenire malattie epatiche che nei casi più gravi possono arrivare fino al cancro. Esistono infatti degli alimenti che se assunti in eccesso possono danneggiare seriamente il fegato, soprattutto quando si trova già in uno stato di deterioramento. Scopriamo insieme quali, ma non prima di aver conosciuto un po’ più da vicino l’indiscusso protagonista dell’articolo.

fegato

Perché è importante il fegato?

Il compito principale del fegato consiste nel filtrare tutte le sostanze solide e liquide ingerite. Si tratta dunque di una funzione disintossicante, dal momento che assorbe i nutrienti benefici e scarta tutto ciò che deve essere espulso dall’organismo. L’immediata conseguenza è che se il fegato non funziona bene, non potremmo ricevere le vitamine e i nutrienti necessari affinché il nostro corpo funzioni correttamente.

Oltre a servire da filtro, il fegato produce la bile, un sostanza chimica n grado di scomporre gli alimenti nello stomaco per espellere più facilmente i materiali di scarto.

La sorprendente caratteristica di quest’organo e che si rigenera da solo. Eppure non può certo mantenersi in salute all’infinito, motivo per cui se viene trascurato troppo potrebbe arrivare a un punto di non ritorno in cui sarà ormai impossibile porre rimedio al danno.

Ma se dopotutto è un organo cosi importante, perché mai dovremmo avere intenzione di comprometterlo? Ecco qui allora una lista degli alimenti da evitare per avere un fegato sano e sorridente.

 Cibi ad alto contenuto di colesterolo

grassi

Il colesterolo è un tipo di grasso sintetizzato dal fegato e utilizzato poi dall’organismo come fonte di energia cellulare. Per quanto sia un costituente di molte componenti del corpo, i suoi valori devono essere tenuti sotto controllo, dal momento che il colesterolo in eccesso, dovendo essere eliminato, sollecita il fegato a uno sforzo maggiore e lo espone così al rischio di malattie come la steatosi epatica, ovvero l’accumulo di grasso nelle cellule epatiche. Da evitare, pertanto, carni rosse, albume d’uovo e cibi troppo ricchi di grassi saturi.

Cibi troppo speziati

Meglio evitare il cibo troppo piccante, che potrebbe arrecare disturbi immediati, come un brutto mal di pancia, o più a lungo termine, mettendo a repentaglio la salute del fegato

 Cibi troppo salati

sale

Il consumo eccessivo di sale aumenta la pressione arteriosa e il rischio di soffrire di fegato grasso. Il consiglio è di leggere bene le etichette degli alimenti per ridurre la quantità di sodio ingerita ed evitare il più possibile la carne lavorata come pancetta e salsiccia, che oltretutto è una delle principali fonti di colesterolo cattivo.

Fast food e cibi confezionati

Terribile combinazione di sodio, grassi e calorie. Il loro consumo eccessivo produce accumuli di grasso nel fegato, il che contribuisce a danneggiarne le pareti.

Bevande alcoliche

alcol

L’alcool è il nemico numero uno del fegato, avendo il potere di corroderlo riducendone sempre più la capacita di auto-rigenerarsi e di filtrare gli alimenti.

Cibi zuccherini

zucchero

Dagli effetti simili a quelli dell’alcol, bevande zuccherate, dolciumi vari, sciroppi e simili appesantiscono il fegato forzandolo a un lavoro extra per il trasporto di saccarosio e fruttosio.

Cibi iperproteici

Una dieta eccessivamente ricca in proteine sovraccarica il fegato, che si vede costretto a eliminare una quantità maggiore di tossine, prodotte al momento di digerire le proteine. Una possibile conseguenza è il manifestarsi di malattie come cirrosi epatica o tumore.

Scontata ma basilare, la migliore delle raccomandazioni è consumare questi alimenti con parsimonia e moderazione, cercando di condurre uno stile di vita sano che comprenda la giusta dose di attività fisica. Così facendo, diminuiremo di molto le probabilità di danneggiare il fegato e contribuiremo a mantenerlo sano più a lungo.

Articoli interessanti

loading...
Top