Home > Uncategorized

La dieta con la stevia: come funziona e per chi è adatta

La stevia è un dolcificante naturale che si estrae dalle foglie della pianta omonima, originaria di Brasile e Paraguay. Utilizzata come sostituto del saccarosio, il comune zucchero da cucina, vanta proprietà terapeutiche e medicinali dovute al suo contenuto in sali minerali e vitamine. Non apportando la benché minima caloria, può essere inclusa nei regimi alimentari dimagranti e ben si presta alle diete specifiche per particolari situazioni fisiologiche. Come? Buona continuazione di lettura!

stevia

Proprietà della stevia

Con il suo aroma fino a venti volte più dolce dello zucchero e un valore energetico pari a zero, la stevia risulta essere un valido alleato nella lotta al sovrappeso e all’obesità. Di fatti, soddisfacendo la voglia di dolce senza fare ingrassare, aiuta a limitare l’ingestione di cibi che finirebbero per rimpolpare ancor di più tessuto adiposo. Ma non finisce qui, perché gli impieghi curativi sono davvero tanti.

  • Proprietà ipotensive: regolando la pressione arteriosa e i battiti cardiaci, la stevia è benefica per i soggetti  che soffrono di ipertensione.
  • Proprietà antiossidanti: circa 7 volte più potente del tè verde, contiene flavonoidi che contrastano l’invecchiamento cutaneo contrastando i radicali liberi.
  • Proprietà antibatteriche: grazie alla sua azione antibiotica contro la placca batterica, si impiega in dentifrici e gomme da masticare per prevenire le carie dentali.
  • Proprietà antifungine: combatte certi funghi come la candida, causa di disturbi vaginali.
  • Proprietà diuretiche: aiuta a diminuire i livelli di acido urico.
  • Proprietà antiacide: facilita la digestione e aiuta ad assorbire i grassi.
  • Proprietà di supporto al sistema immunitario: rafforza le difese naturali dell’organismo contro influenza e raffreddore.
  • Proprietà cicatrizzanti: si impiega in caso di bruciature e ferite.
  • Proprietà cosmetiche: qualche goccia in una maschera facciale combatte dermatite, acne e seborrea.

In aggiunta a questi numerosi effetti benefici, la stevia è particolarmente utile anche nel caso di una vera e propria patologia: il diabete.

Nell’ambito di una dieta equilibrata, che comprenda le giuste quantità di calorie e nutrienti, la stevia può aiutare il paziente diabetico a evitare la comparsa di picchi glicemici dopo i pasti. Non solo la sua assunzione non incide in alcun modo sui livelli di zucchero nel sangue, ma oltretutto stimolerebbe la produzione di insulina e ridurrebbe l’indice glicemico. Di fatti, secondo uno studio di ricerca pubblicato nella rivista Metabolism, i principi attivi stevioside e rebaudioside A avrebbero il potere di interferire con il funzionamento delle cellule del pancreas addette alla produzione dell’ormone insulina per eliminare gli eccessi di glucosio.

Come usare la stevia?

Introdurre la stevia nella dieta è un grande aiuto per dimagrire. A digiuno appena alzati, mezz’ora prima di pranzo e cena e ogni giorno dopo il pranzo si assumeranno 2 bicchieri di acqua con 15-20 gocce di stevia o una tazza di infuso di stevia. Si continuerà fino al raggiungimento del peso desiderato e nella fase di mantenimento si eliminerà la dose post pranzo. Non avendo controindicazioni, la dieta con la stevia è adatta a tutti, in particolare alle donne giovani che risentono dei periodici cicli ormonali.

Scopriamo un menu tipo da associare alla stevia per ritrovare la linea.

ColazionePranzoCena
LunedìLatte scremato + 1 fettina di prosciutto crudo + 1 fetta di pane tostato integrale.250 g asparagi + merluzzo bollito + 1 frutto.Petto di pollo magro + zucchine al vapore.
MartedìLatte scremato +2 fettine arrosto di tacchino.200 g carciofi + 150 g di manzo alla piastra + insalata verde.200 g spinaci + calamari alla piastra + 1 frutto.
MercoledìSucco di arance + 1 formaggino magro + 1 fetta di pane tostato + caffè con latte scremato.Zuppa di lenticchie + 200 g finocchi al vapore + 1 frutto.Indivia + frittata + 1 fetta di pane tostato integrale.
GiovedìCaffè con latte scremato +1 fettina di prosciutto crudo + 1 fetta biscottata integrale.Funghi prezzemolati + 150 g merluzzo + 1 pera.Rana pescatrice alla piastra + carote al vapore.
VenerdìCaffè con latte scremato + 1 yogurt +1 mela.Passato di carote + melanzane alla griglia + 2 fetta pane integrale.Brodo vegetale + cavolo bollito + 150 g di merluzzo + 1 yogurt scremato.
SabatoCaffè con latte scremato + 2 fette di pane integrale + 1 formaggino magro.Insalata mista + 150 g nasello + cracker integrali.1 yogurt scremato + 3 mele + infuso di camomilla.
DomenicaSucco di pompelmo + 2 fette biscottate integrali + 2 fettine di bresaola.200 g carciofi al vapore + coniglio alla piastra + 1 mela.Succo di pomodoro + insalata mista + frittata + 5 fragole.

Articoli interessanti

loading...
Top