Home > Ricette

Involtini di tacchino light

Un secondo piatto molto leggero ed adatto a chi è perennemente a dieta e per chi segue un regime alimentare equilibrato e salutare, un toccasana, un gustoso piatto dal sapore aromatico e speziato. L’ingrediente re di questo gustoso piatto è la carne di tacchino, un alimento molto proteico, povero di lipidi e glucidi, un mattone fondamentale della dieta “low carb“. Il tacchino è uno dei cibi più utilizzati nelle diete dimagranti ipocaloriche, nelle diete iperproteiche  e nelle diete contro l’ipercolesterolemia. E’ un alimento che può essere consumato da tutti in qualsiasi regime alimentare, eccetto per coloro che soffrono d’insufficienza renale o d’allergie specifiche.
Il petto di tacchino è un ingrediente economico e redditizio per la preparazione di sughi per i  primi piatti, per il completamento dei piatti unici e soprattutto per i secondi. Vediamo la preparazione degli involtini di tacchino nella versione “light”.

Involtini di tacchino “light”: la ricetta

Ingredienti: petto di tacchino, spinaci, ricotta, rosmarino, salvia, pomodorini ciliegini, rucola, sale, cipolla, pepe nero, olio extra vergine d’oliva.

Preparazione: tagliate il petto di tacchino a fette sottilissime, battetelo in modo tale che la fetta sia ben spianata. Ponete a bollire gli spinaci ben lavati, assicuratevi che non vi siano granelli di terra, una volta cotti, bolliti e ben scolati, tagliateli e preparate il ripieno amalgamando gli spinaci con la ricotta fresca “light”. Preparato il vostro ripieno di ricotta e spinaci, stendetene un pò su ciascuna fettina di petto di tacchino ed avvolgetela a modi rotolino, chiudendo le estremità di ciascun involtino con degli stuzzicanti di legno. Munitevi di una pentola antiaderente, ungetela con un po’ di olio extra vergine d’oliva, tritate la cipolla e fatela rosolare, aggiungete un pizzico di sale, il rosmarino e la salvia. Ponete i vostri involtini nella pentola antiaderente e lasciate cuocere a fuoco vivace aiutandovi con una forchetta a rigirare gli involtini in modo tale che non si brucino sui lati, Una volta cotti, aggiungete il pepe nero, la rucola a pezzettini e i pomodori ciliegini tagliati in quattro spicchi ciascuno, decorate i vostri involtini rendendoli colorati e gustosi; per chi è amante del gusto speziato ed aromatizzato può aggiungere più rosmarino e salvia. Un consiglio utile è quello di aggiungere nelle pietanze che andrete a servire a tavola il sughettino che si forma durante la cottura degli involtini, vedrete che un po’ di ricotta del ripieno uscirà dai vostri rotolini di tacchino, per questo siate oculati nel chiuderli bene con gli stuzzicadenti. Serviteli in tavola accompagnandoli con dell’ottimo vino bianco, è un connubio unico e di grande classe!

Articoli interessanti

loading...
Top