Home > Perdere Peso

Perdere peso con l’aceto di mele

L’aceto di mele è un vero e proprio toccasana per la digestione e non tutti lo sanno! Solo nel 1958 DC Jarvis nel suo capolavoro “Guida per la buona dieta di un medico del Vermont”, nel quale si consiglia l’uso di questa bevanda ricca di potassio per depurare il nostro intestino e per migliorare la digestione, fu esaltata la funzione dimagrante di questo prodotto naturale già conosciuto all’epoca di Ippocrate.

aceto di mele

Proprietà benefiche della mela contenute nell’aceto

Le proprietà benefiche della mela sono contenute in maniera assai concentrata nell’aceto di mela: vitamine A, C, potassio, rame, bromo, calcio, arsenico, silice, magnesio, cloro, allumina, fibre e pectina. Come insegna il proverbio “una mela al giorno leva il medico di torno”, costituisce l’ alimento principe prescritto nei casi di ritenzione idrica, nelle patologie renali e cardiache oltre a conferisce un senso di sazietà. Infatti la fibra, componente non digeribile assolve ad una serie di azioni benefiche per l’organismo, contenuta sia nel frutto fresco che in quello disidratato, aiuta il raggiungimento del senso di sazietà, fornisce il nutrimento essenziale per la flora batterica, con effetto prebiotico, e facilita lo scarico intestinale. La mela riduce il rischio che insorgano alcune malattie intestinali come ad esempio la comparsa della patologia diverticolare del colon e la comparsa di altre patologie degenerative come alcuni tipi di tumore. Il consumo quotidiano di mele riduce il rischio di tumore dell’intestino, dell’esofago, del colon, della mammella, delle ovaie e della prostata.

Di conseguenza non possiamo negare che l’aceto di mele non possa essere un “amico” per la nostra linea e possa essere di grande ausilio per eliminare le tossine, accelerare il metabolismo, ridurre il gonfiore, stimolare la circolazione ed il drenaggio delle cellule adipose e della cellulite, abbassare il livello di colesterolo, alleviare i dolori articolari ed aumentare il senso di sazietà.  Considerare l’aceto di mele un mero condimento è semplicistico perché si tratta di un alimento molto apprezzato nelle terapie. Estratto dal sidro o dal mosto, l’aceto di mele ha un’azione depurativa, tonificante, contrasta l’acidità ed esplica un’azione stimolante sul metabolismo dei grassi.

Oltre alla sua funzione depurativa, l’aceto di mele assolve anche da integratore salino: infatti è consigliato per chi fa sport o per le persone che d’estate hanno una sudorazione abbondante. Infatti proprio per queste persone che soffrono di iperidrosi è consigliabile assumere almeno una volta il giorno un bicchiere di aceto di mele con l’acqua. Si tratta semplicemente di mescolare 10 ml di aceto di mele con 20 ml di acqua e bere il composto tutte le mattine a digiuno ed attendere mezz’ora prima di fare colazione. E’ un ottimo rimedio naturale per combattere l’eccessiva sudorazione.

Preparazione dell’aceto di mele

Per quanto concerne la preparazione dello stesso aceto di mele non è laboriosa né dispendiosa: si tratta di procedere mediante una preparazione casalinga che consente di risparmiare e recuperare i torsoli della mela e pezzi di polpa della mela che altrimenti sarebbero sprecati inutilmente. E’ necessario dotarsi di acqua, 2 kg di torsoli e pezzi di polpa di mela (preferibilmente rossa) e un recipiente di vetro richiudibile con tappo in legno o sughero. Si tratta di inserire nel recipiente in vetro la polpa con i torsoli di mela che si depositeranno sul fondo e l’acqua. Si procederà a lasciare a riposo il composto così mescolato a temperatura ambiente, circa 25 ° C, anche per più giorni in modo tale da permettere la fermentazione e la colorazione del composto prima di essere pronto per il consumo.

Oltre all’utilizzo in cucina l’aceto di mele si presta per essere fungere da ottimo rimedio per usi cosmetici: dopo il lavaggio dei capelli può essere utilizzato per donare lucentezza e brillantezza alla nostra capigliatura, inoltre può essere utilizzato per le scottature solari per alleviare il gonfiore, come sostituto valido del collutorio e come dopobarba.

Articoli interessanti

loading...
Top