Home > Diete

La dieta dei grassi buoni: menù settimanale

Tutti considerano i grassi qualcosa da vietare assolutamente nel caso si voglia perdere del peso ma oggi tenteremo di dimostrarvi che non è così. In effetti  possiamo dire che esistono due tipi di lipidi, quelli che fanno bene alla nostra salute, contenuti maggiormente in alimenti di origine vegetale e quelli che, invece, se assunti in gran quantità possono causare dei danni al nostro organismo.  Vi proponiamo, allora, la cosiddetta dieta dei grassi buoni.

grassi buoni

I benefici della dieta dei grassi buoni

Nella dieta dei grassi buoni  si consumano principalmente alimenti ricchi di grassi mono e polinsaturi che permettono la riduzione del colesterolo migliorando però nello stesso tempo la vista, il cuore e il funzionamento del nostro cervello.

Questo tipo di regime ovviamente prevede l’esclusione per un mese di carne, sostituiti da pesce e uova e permette di perdere in un mese circa 4 chili, evitando però di soffrire la fame.

E’ particolarmente benefica per le donne in quanto prevede un elevato consumo di legumi e pesce che hanno un alto contenuto  di grassi omega 3,  che permettono la protezione del nostro organismo.

Questa dieta permette di avere anche una pelle più tonica e compatta in quanto, nei cibi selezionati, c’è un corretto apporto di grassi che favorisce l’assorbimento di alcune vitamine così da donare un aspetto più giovane alla nostra pelle.

Infine, la dieta ha un effetto purificante in quanto aiuta a correggere gli errori che solitamente si commettono tutti i giorni e che aumentano la quantità delle tossine contenute nel nostro corpo. Infatti per questo motivo in questa dieta non vi sono né carne, né zuccheri e né dolci.

Dieta dei grassi buoni: programma settimanale

Innanzitutto, bisogna bere al mattino appena svegli un bicchiere di acqua con mezzo limone e poi aspettare un quarto d’ora per procedere con la colazione.

Per condire insalate e primi piatti è consigliato l’olio extra vergine di oliva (due cucchiaini) e un cucchiaino di olio di semi di lino. Sconsigliato l’uso del sale: meglio le spezie.

Alcolici e bevande gassate sono, poi, esclusi dal programma, che prevede l’assunzione di almeno un litro e mezzo di acqua al giorno, preferibilmente lontano dai pasti e a basso residuo fisso.

Ecco il menù settimanale:

Colazione: estratto o centrifugato di mela e carota, limone e zenzero fresco, due gallette di grano saraceno con strato di tahin chiaro e marmellata.

Lunedì: 

Spuntino: 3 noci e 25 g di cioccolato fondente (un quadratino).

Pranzo: insalata mista con semi di girasole o di zucca bio; 80 g di risorto agli spinaci.

Merenda: 50 g di torta salata con zucchine.

Cena: spinaci lessati; 250 g di pesce spada alla piastra.

Martedì: 

Spuntino: una mela.

Pranzo: insalata mista con semi di girasole o di zucca bio; 120 g di torta di verdura a piacere.

Merenda: estratto o centrifugato di mela, kiwi, sedano, zenzero

Cena:  80 g di couscous integrale con zenzero macinato, curcuma, cipolla, semi di finocchio, bietole.

Mercoledì: 

Spuntino: 3 mandorle e 25 g di cioccolato fondente (un quadratino).

Pranzo: 80 g di riso Venere con porri,  nocciole,  salvia  e pecorino grattugiato.

Merenda:  100 g di avocado.

Cena: minestrone di verdure miste e legumi.

Giovedì:

Spuntino: 200 g di papaya.

Pranzo: 200 g di lenticchie saltate con pomodorini, origano, aglio.

Merenda: una barretta bio ai cereali e miele.

Cena: due uova sode accompagnate da insalata mista con semi di zucca e girasole bio.

Venerdì:

Spuntino: un’arancia.

Pranzo: 250 g di alici marinate su bruschetta di pane integrale tostato (80 g).

Merenda: 3 mandorle e 25 g di cioccolato fondente.

Cena: 200 g di vellutata di zucca e tofu croccante (100 g).

Sabato:

Spuntino; estratto o centrifugato di mela, ananas, finocchio, sedano, carote.

Pranzo: insalata mista con cubetti di mela, semi di zucca e girasole bio; 80 g di paella di quinoa con piselli, zucchine, peperoni.

Merenda: uno yogurt di soia da 125 g con tre noci.

Cena: libera.

Domenica:

Spuntino: 3 mandarini.

Pranzo: insalata mista con pistacchi e pinoli; 80 g di spaghetti di grano saraceno condita con salsa di

noci.

Merenda: estratto o centrifugato di mela, carota, lime e zenzero.

Cena: minestrone o passata di verdure

Articoli interessanti

loading...
Top