Home > Diete

Come funziona e in cosa consiste la dieta liquida?

La dieta liquida permette di depurare l’organismo e di perdere peso velocemente. Essa consiste nell’esclusiva assunzione di zuppe, succhi di frutta, minestre e frullati ed è particolarmente indicata per chi vuole migliorare le condizioni del proprio fegato e incrementare la velocità del metabolismo. Andiamo ad analizzare nel dettaglio questa dieta e scopriamo come funziona.

dieta liquida

Dieta liquida: come funziona?

La sola assunzione di frutta e verdura sotto forma liquida consente di eliminare le tossine presenti nel corpo causate dall’alimentazione scorretta, dallo stress e da fattori come il fumo e l’assunzione di alcol. Ortaggi e frutti, grazie alle loro proprietà e alle poche calorie che contengono permettono anche di perdere peso, riacquistare il benessere e la corretta forma fisica.

La dieta, tuttavia, deve essere seguita per un periodo di tempo molto limitato, massimo tre giorni. Se il regime alimentare dovesse durare a lungo si andrebbero ad intaccare i muscoli e la massa muscolare, perdendo sì peso ma non il grasso (come succede in caso di diete estremamente ipocaloriche). Lo scopo della dieta liquida è quello di perdere un massimo di tre chili, prestando molta attenzione al ricominciare a mangiare una volta finita. Lo stacco deve essere graduale sennò si corre il rischio di riprendere tutti i chili persi. L’organismo deve abituarsi di nuovo ad assimilare più calorie.

Quando farla?

La dieta liquida è particolarmente adatta dopo le feste, quando si sente la necessità di ritrovare il corretto equilibrio. Oppure prima della prova costume estiva nel caso in cui si debbano perdere un paio di chili e ci si senta gonfi. In altri casi è consigliata dai medici prima o dopo un’operazione o in caso di bendaggio gastrico.

Alimenti consentiti

Durante i tre giorni di dieta liquida bisogna seguire in maniera ferrea il regime alimentare. La colazione può essere costituita da latte, succhi di frutta fatti in casa; anche la cena e il pranzo devono essere costituite da alimenti liquidi come frullati di verdure, tisane, caffè, te e yogurt. Per quanto riguarda i condimenti si può utilizzare un massimo di un cucchiaio di olio di oliva al giorno, lo zucchero di canna per dolcificare, il limone per insaporire e l’aceto di mele.

Alimenti aboliti

Durante i tre giorni di dieta ci sono molte cose che non si possono mangiare. Primi fra tutti i formaggi, gli insaccati, il dado e i prodotti in scatola/surgelati. Anche il sale è da evitare.

I migliori alimenti

Ci sono alcuni alimenti fortemente consigliati per le proprietà che possiedono. Essi possono essere inseriti all’interno dei frullati insieme ad altri ingredienti. Vediamo i principali:

  • Mirtilli: rinforzano i capillari
  • Carote: grazie al betacarotene sono antiossidanti
  • Ananas: un buon succo di ananas evita la formazione di cellulite e riduce il colesterolo

Esempio di menù

Per capire meglio la dieta e riuscire a seguirla nella maniera corretta può essere utili seguire questo menù di esempio.

Colazione:  Una spremuta di arancia o di pompelmo e una tazza di tisana (gusto a scelta).

Spuntino: Un frullato con frutta a scelta.

Pranzo: Passato di verdure (con verdure a scelta) rigorosamente senza sale e una tisana.

Merenda: Un centrifugato di frutta a scelta e latte.

Cena: La stessa cosa mangiata a pranzo.

Idee per realizzare i migliori frullati di frutta

Nonostante la dieta sia molto proibitiva, i frullati di frutta sono davvero deliziosi e se ne possono creare di tutti i tipi, mischiando diverse varietà di frutta. Ecco alcune idee gustose per affrontare la dieta bevendo qualcosa di davvero buono:

  • Banana, polpa di avocado, succo di arancia e zenzero
  • More, lamponi e frutti di bosco
  • Cocco, latte di cocco e latte di mandorle
  • Anguria, fragole e succo di limone

Articoli interessanti

loading...
Top