Home > Alimentazione

Gli alimenti brucia grassi

Si fa presto ad accumulare i grassi, ma come si potrebbe eliminarli in poco tempo? Molti ritengono che per dimagrire si debba smettere di alimentarsi, o perlomeno, si debba ridurre la propria alimentazione a un frutto e a qualche biscottino. In verità, una delle soluzioni più salutari non ha niente a che vedere con le diete dimagranti o con i regimi fai da te, ma invita la persona a nutrirsi in un certo modo e seguendo una determinata selezione di cibi. Quali?

Integratore naturale per il dimagrimento

Solo per oggi, offerta 4 X 1

BLOCCA SUBITO IL PREZZO MIGLIORE

dimagrire

Cibi termogenici

Si tratta di alimenti che innalzano il consumo metabolico giornaliero e che consentono di consumare una quantità maggiore di calorie rispetto a tutti gli altri perché per essere digeriti richiedono uno sforzo da parte del nostro organismo. Nella sostanza parliamo di cibi ricchi di fibre, acqua e nutrienti che attivano le reazioni metaboliche interne al corpo umano.

Dieta Dukan

Per quanto dibattuta e discussa da un’ampia schiera di medici, la dieta Dukan – ideata dal nutrizionista francese Pierre Dukan e strutturata in 4 fasi principali – promuove alimenti che saziano, ma non ingrassano. Il programma prevede una lista di cibi “leggeri” che abbattono letteralmente l’accumulo di grasso se accompagnati da un’abbondante quantità d’acuqa (è necessario idratarsi con almeno due litri al giorno) e da 20 minuti di attività fisica quotidiana di media intensità.

I cibi brucia grassi in un caso agiscono aumentando il senso di sazietà – e questo è il caso sepecifico dei cereali, della frutta e delle verdure ricchi di fibre o di acqua – nell’altro stimolando il metabolismo attraverso termogenesi come lo zenzero, il peperoncino e il té verde, o perché drenanti come le fragole e le alghe. Scorriamo assieme una lista di alimenti brucia-grassi:

cibi brucia grassi

1. Tè verde. Il Tè verde è un antiossidante e contribuisce a bruciare i grassi contrastando la cellulite. Seguendo una dieta tipo bisognerebbe bere tre tazze al giorno non zuccherate ma con succo di limone.

2. Cereali. I cereali – meglio se integrali – vanno cnsumati a colazione perché rilasciano l’energia in modo graduale e prolungano il senso di sazietà.

3. Cetrioli. I cetrioli sono tra i cibi che bruciano grassi più di altri, ma andrebbero sempre abbinati ad alimenti piccanti per ottenere reazioni metaboliche.

4. Asparagi. Le fibre contenute in questo genere di verdura accrescono il senso di sazietà, la vitamina B stimola il metabolismo e contribuisce a bruciare grassi e calorie.

5. Broccoli. I broccoli sono ricchi di calcio, vitamina A e C, acido folico e fibre, sono ottimi per attivare il metabolismo essendo antiossidanti.

6. Spinaci. Anche gli spinaci sono antiossidanti, e contengono vitamine, potassio, ferro e una grande quantità di fibre che elevano il senso di sazietà e regolano il livello degli zuccheri.

7. Cioccolato fondente. Due quadratini al giorno di cioccolato con cacao minimo 80% aiutano a dimagrire più in fretta.

8. Zenzero. Esempio di alimeno termogenico, che attenua la tosse e i mal di gola, brucia molti grassi e calorie.

9. Peperoncino. Grazie alla presenza di capsaicina, svolge una regolare azione termogenica oltre a proteggere l’apparato cardiovascolare e il cervello.

10. Limone. Oltre a essere ricco di vitamina C, aiuta a ritrovare l’equilibrio acido-alcalino, meccanismo che depura e stimola il metabolismo.

11. Frutta e verdure che contengono molta acqua. Attenzione: per ottenere l’effetto desiderato questi cibi vanno assunti prima dei pasti e non dopo. Il loro scopo è di dare energie al corpo e di aumentare il senso di sazietà.

12. Fragole. Tra i frutti si prediligono le fragoline che sono ipocaloriche (30 calorie ogni 100 grammi), depurative e anti ritenzione idrica, e che bruciano i grassi se mangiate sole senza zuccheri, panna, cioccolato o altre aggiunte.

13. Frutti di bosco. Oltre alle fragole abbiamo anche i frutti di bosco che sono dei super antiossidanti, regolano il livello di insulina del sangue e grazie al resveratrolo – presente anche in uva e mele – bruciano i grassi.

14. Cipolla e Aglio. La cipolla, nota per essere ricca di vitamine, minerali e fitoestrogeni, aiuta a mantenere sotto controllo i livelli di zucchero nel sangue, poi rafforza il sistema immunitario e stimola il metabolismo. L’aglio, invece, oltre a fortificare il sistema immunitario, mantiene basso il livello di colesterolo cattivo, protegge dalle malattie cardiovascolari e riduce le molecole di grassi.

15. Pesce e carne bianca. Essendo altamente proteici, anche questi alimenti fanno sentire la persona presto sazia. Tra i diversi alimenti marini annoveriamo le ostriche che sono povere di grassi e ricche di vitamina B che stimola il metabolismo e ferro che, trasportando ossigeno nel sangue e nei muscoli, aiuta a bruciare i grassi.

16. Patate dolci. Sono molto ricche di vitamina B, che stimola il metabolismo. Come tutti i carboidrati, aiutano a bruciare energia e quindi anche grassi.

Come mangiare

Dopo aver spiegato cosa mangiare, e dunque quali sono i cibi brucia grassi, adesso è il momento di fornire qualche buona indicazione sul come nutririsi. Innanzitutto è doveroso sapere che se si desidera bruciare i grassi e abbattere quei cuscinetti poco simpatici presenti sui fianchi, non bisogna mangiare troppi carboidrati la sera. Attenti, non vanno eliminati dalla dieta che seguite quotidianamente ma sarebbe preferibile mangiarli a pranzo acquisendo proteine la sera.

Per cena il metabolismo è più lento, si riduce notevolmente l’attività fisica e l’organismo ha bisogno di poche calorie. La digestione dei carboidrati (zuccheri complessi) diventa dunque più difficile: pertanto la cena deve essere a base di carne alla griglia, soprattutto carne bianca, pesce e uova. Da eliminare i formaggi, soprattutto se stagionati.
E’ da evitare, tuttavia, l’assunzione contemporanea di proteine di diverso genere: uova e carne, carne e latticini, carne e insaccati non possono che rallentare la digestione e affaticare il metabolismo già lento della sera, col risultato di accumulare il grasso nell’organismo.

Altra regola fondamentale: idratarsi tanto. Il consiglio, lo abbiamo visto anche nell’introduzine, è di bere almeno 2 bicchieri di seguito, anziché uno, in poco tempo, e prefissarsi l’obiettivo di bere da colazione a dopo cena almeno 3 litri di acqua. Perché bere tanto? E’ scientificamente provato che questa idratazione aumenta il metabolismo basale del 30%, mentre uno stato di disidratazione corporea rallenta il metabolismo, con il conseguente accumulo di grassi, che vengono bruciati meno e meno in fretta.

Articoli interessanti

loading...
Top