Home > Alimentazione

Combattere stitichezza e gonfiore con la dieta

Stitichezza e gonfiore sono due terribili nemici per la salute delle donne ed anche degli uomini. Disagio e senso di pesantezza possono diventare seri problemi per condurre una vita sana. Grazie ad una dieta equilibrata possiamo tranquillamente riuscire a sconfiggere e ad eliminare del tutto questi problemi.

gonfiore

Quali sono i cibi che ci aiutano a combattere gonfiore e stitichezza?

Per prima cosa è necessario scomporre e ricomporre le nostre abitudini e non solo quelle a tavola. Analizziamoci: che stile di vita conduciamo? Siamo pigri? Pratichiamo una regolare attività fisica? Ed ancora: cosa mangiamo? La nostra alimentazione può dirsi realmente equilibrata? Ci sono delle regole base che non dobbiamo in alcun modo dimenticare da ora in avanti se desideriamo realmente che stitichezza e gonfiore stiano lontani da noi. La nostra dieta deve essere ricca di alimenti che ci aiutino ad andare in bagno così da tenere sempre pulito il nostro intestino.

Sicuramente la frutta e la verdura, ma attenzione, anche queste devono essere scelte con grande prudenza ed attenzione. Vanno benissimo ad esempio: le zucchine, i carciofi, le melanzane, la bietola, i finocchi sia crudi che cotti, gli spinaci. Per quanto riguarda l’insalata non bisogna abusarne: può infatti avere un effetto irritante e non aiutare affatto, anzi. Va bene la rucola e l’indivia, meno il songino. Le carote sono, invece, da evitare perché tendono a “stringere”, vanno prese, infatti, quando si ha il problema opposto alla stipsi. Attenzione anche con i pomodori che possono apportare un senso di acidità allo stomaco.

Come frutta è consigliata la mela cotta, l’aranciata a prima mattina, ed ancora il kiwi, la banana. E’ assolutamente necessario bere molta acqua, anche se lontano dai pasti. Mentre assolutamente banditi alcool e bevande gassate e zuccherate che contribuiscono a far venire il gonfiore. Mangiate spesso pesce. Perfette la spigola, l’orata, il merluzzo, il pesce spada e la sogliola. Introducete nella dieta anche carne bianca, ma evitate quella rossa.

Per combattere la stitichezza ed il gonfiore si parte dal mattino

Da evitare il latte, ma se proprio non potete farne a meno prendete una piccola tazza di latte ad alta digeribilità. Un sorso di caffè è un valido aiuto per andare in bagno, in seguito durante la giornata cercate di non berlo. Per risolvere questi problemi di stitichezza e gonfiore nella dieta possiamo inserire pure degli integratori alimentari. Suggeriamo ad esempio il trio carbone plus compresse, da prendere due volte al giorno dopo i pasti. Si tratta di un valido aiuto per avere una pancia piatta. Il trio carbone è conosciuto da anni ormai per la sua azione altamente positiva e concreta. Tale integratore alimentare è formato da: vitamine del Gruppo B a base di Carbone Vegetale che eliminano  i gonfiori intestinali.

Qual è la funzione del Carbone Vegetale?

Il carbone vegetale favorisce l’eliminazione dei gas intestinali, il finocchio ne limita la formazione. Sono presenti anche estratti di Camomilla, Angelica e Menta con una naturale azione calmante e antispasmodica. Occhio all’uso di cereali come farro ed avena. Il riso, invece, contribuisce ad aumentare la stitichezza.

Il pane: si può mangiare quando si soffre di stipsi e di gonfiore addominale?

Per molte persone eliminare dalla dieta il pane è davvero un dramma. E’ necessario mettere al bando quello realizzato con la farina bianca, è decisamente da preferire il pane integrale o quello preparato con la farina di semola. La farina bianca è stato dimostrato che continua a lievitare anche  dentro il nostro stomaco. Ed ovviamente dimenticate la pizza.

Articoli interessanti

loading...
Top